20 novembre 2018

Caccia & Country 2018

Alla Fiera di Forlì un weekend interamente dedicato a caccia, pesca e vita immersi nella natura

 

Con l’arrivo della stagione autunnale cambiano le tinte anche della Fiera di Forlì che si appresta ad ospitare l’edizione 2018 della ormai celebre esposizione “Caccia & Country Fishing Expo”. La manifestazione dedicata a caccia, pesca e vita all’aria aperta si terrà dal 23 al 25 novembre prossimo al quartiere fieristico di Forlì. Porte aperte a tutti gli appassionati e agli amanti del settore ittico e venatorio ma anche a quanti amano il contatto con la natura e approfondirne la conoscenza. Alla classica esposizione, capace comunque di attirare pubblico da tutto il Centro Nord, si abbinano occasioni di approfondimento e di scoperta del nostro ecosistema, della flora e della fauna che caratterizza il territorio emiliano romagnolo.

Tanti, gli elementi che hanno reso questa fiera uno dei momenti più attesi per tutti gli appassionati di caccia, tiro sportivo e pesca e tante sono le riconferme e le novità inserite in cartellone, a partire dagli spazi: oltre 20 mila metri quadri ospiteranno attrezzature sportive accessori e abbigliamento tecnico. I visitatori potranno assistere a dimostrazioni, e toccare con mano e testare molti dei fucili e canne da pesca che le aziende produttrici porteranno in fiera. Esperti del settore saranno a disposizione per qualche buon consiglio sulle zone migliori e sulle caratteristiche tecniche dei prodotti in esposizione. Anche quest’anno ristorazione a tema e tanti dibattiti e incontri per approfondire le questioni legate alla caccia sportiva, a quella di selezione, alla tutela della biodiversità, al rispetto delle norme e degli ambienti più esposti a criticità, perché il vero cacciatore non è chi spara in maniera indiscriminata. In fiera, inoltre si terrà la premiazione del secondo Trofeo Open Fipsas promosso da Fishing Club Ravenna e Caccia & Country Fishing Expo (sabato 24 alle ore 15 presso lo stand della Fipsas).

IL FUCILE DEDICATO A FRANCESCO BARACCA

La caccia non a caso è definita tradizionalmente arte venatoria e anche in passato la Fiera di Forlì è stata cornice del connubio tra caccia, storia e arte. Se lo scorso anno, infatti, l’armeria Cicognani ha portato in fiera la riproduzione del fucile realizzato per Papa Francesco, quest’anno l’omaggio va all’asso dei cieli Francesco Baracca nel centenario della sua scomparsa. Per ricordare questa figura leggendaria è stato realizzata un’arma che richiama il moschetto “Cacarno” del 1891 di cui riproduce la Guardiola, finemente lavorato nel dettaglio. Una tavola della carabina è stata donata dallo stesso Varide Cicognani al Museo Francesco Baracca di Lugo il 4 novembre scorso.

LA SEZIONE CACCIA

Ma entriamo più nel dettaglio della sezione “Caccia & Country”: dopo il crescente successo registrato nelle passate edizioni anche quest’anno all’interno dei padiglioni di via Punta di Ferro sarà attrezzata un’area aperta a tutti per scoprire il tiro sportivo e le differenti discipline, cimentandosi in prove dinamiche. Sarà possibile, inoltre, mettersi alla prova nell’area Soft Air dove si terranno anche dimostrazioni e prove tattiche e scoprire la tradizione della caccia attraverso esposizioni documentali e fotografiche e prodotti artigianali.

Si amplia lo spazio dedicato alla mostra mercato in cui acquistare le ultime novità e le occasioni sulle attrezzature tecniche, gli accessori, ma anche l’abbigliamento. Da ultimo, ma non meno importante, sono stati attrezzati poligoni interni per fucili ed armi corte, dove le case produttrici consentiranno di provare direttamente le ultime novità del settore.

LA SEZIONE FISHING

Anche la sezione “Fishing Expo” riserva tante attrattive per i visitatori, a partire dalle vasche di lancio dove si potrà assistere a dimostrazioni e seguire le lezioni con esperti del settore. In questa zona, inoltre si potranno anche testare le canne da pesca in esposizione e le attrezzature messe a disposizione dalle aziende. Si terranno anche laboratori per la costruzione di esche e mosche artificiali,

 

 

sotto la guida di esperti e tecnici. Le scuole di pesca in collaborazione con le associazioni e i club dedicheranno ai giovani attività e incontri per avvicinare le nuove generazioni alle discipline sportive.

Insomma, show, divertimento e ampio spazio alla mostra mercato: anche in questo caso il focus sarà sulle ultime novità ma ci sarà la possibilità di acquistare direttamente anche vere e proprie occasioni tra le numerose canne da pesca in esposizione, tra una miriade accessori, esche artificiali, gadget, accessori e capi d’abbigliamento tecnico a marchio made in Italy. I più grandi nomi della produzione nazionale di questo comparto si danno appuntamento a Forlì!

 

Cabina di regia del salone è ancora una volta la Fiera di Forlì che è stata in grado di coinvolgere Associazioni di categoria, Enti e istituzioni. Proprio grazie a questa proficua collaborazione si è costruito un ricco programma di attività in grado di intercettare un pubblico che si è fatto con gli anni sempre più vasto ed esigente.

 

TALK SHOW

Anche quest’anno avranno quindi grande spazio i talk organizzati in collaborazione con le associazioni e le istituzioni per affrontare al meglio le trasformazioni che i settori ittico venatori stanno attraversando. Il palinsesto è davvero molto corposo, e gli appuntamenti sono curati come sempre da Agrilinea TV/ Mare TV

APPROFONDIMENTO PESCA

Talk show

“Pescaturismo/Acquiturismo e Pesca sportiva: le potenzialità di un incontro virtuoso (sabato 24 novembre ore 15.30) – organizzato in collaborazione con la Regione Emilia Romagna nell’ambito dell’ambito del Feamp 2014-2020

La Regione Emilia-Romagna ha varato la scorsa estate il nuovo regolamento per i pescatori professionali e gli acquacoltori dando così indicazioni pratiche per l’attuazione alle norme nazionali e regionali che permettono lo svolgimento di attività di pescaturismo ittiturismo e acquiturismo all’interno delle aziende di pesca o di acquacoltura (comprese le imprese agricole con allevamenti nel proprio podere

Il nuovo regolamento attiva nuove potenzialità di sviluppo, in particolare per l’utilizzo per la pesca sportiva e per le attività subacquee degli impianti di pescicoltura, di molluschicoltura in genere e di mitilicoltura in mare.

Per addentrarsi in questa nuova normativa che di fatto cambia  il modo di pescare, sono stati invitati esperti del settore per cercare di chiarire ogni dubbio e fornire una lettura più semplice e corretta. Tra questi:

ELIO VITTORIO MANDUCA, Responsabile Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca Regione Emilia-Romagna; OLIVIERO MORDENTI, Dipartimento di Scienze Mediche Veterinarie Università di Bologna

MASSIMO ROSSI, consigliere nazionale FIPSAS; MASSIMO MODANESI, collaboratore locale Flag CER.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 “Acquiturismo nei laghi di pesca sportiva” (domenica 25 novembre ore 9.30) – organizzato in collaborazione con la Regione Emilia Romagna nell’ambito dell’ambito del Feamp 2014-2020

Il nuovo regolamento regionale sull’acquiturismo, oltre alle norme sul pescaturismo e ittiturismo, specifica le disposizioni che regolano le attività connesse all’acquacoltura. Fra queste potrebbe rivestire una notevole importanza quella effettuata nei cosiddetti “laghetti di pesca sportiva”, una realtà che potrebbe inserirsi un contesto turistico. Per valutarne il potenziale, capirne gli adempimenti necessari e come si delineerà il futuro

 

di questo settore interverranno:
PIERGIORGIO VASI, Responsabile Valorizzazione delle attività di acquacoltura e pesca marittima del Servizio attività faunistico-venatorie e pesca della Regione Emilia-Romagna;

ILARIA BARTOLINI e MARCO SAMUELLI e ILARIA, del Lago Arcobaleno di Riccione; MARCO RIZZOLI, referente pesca sportiva nelle acque interne del Servizio attività faunistico-venatorie e pesca della Regione Emilia-Romagna; MARZIO CIANI, membro Consiglio regionale Fipsas e componente del Settore acque e impianti di Fipsas nazionale.

 

APPROFONDIMENTO CACCIA

Talk show

“Le regole di sicurezza nella caccia e nelle discipline sportive”  (venerdì 23 novembre ore 16.00)

E’ quanto mai attuale, per i recenti fatti di cronaca su incidenti mortali e non, il dibattito sulla sicurezza nell’attività venatoria. L’incontro sarà anche l’occasione per un focus sulle discipline sportive con armi, che rappresentano un mezzo di autodeterminazione e tenuta negli obiettivi. A condurre l’incontro sarà la giornalista Rai, Camilla Nata. Nel corso del Talk interverranno: UGO RUFFOLO, avvocato e già professore ordinario di diritto civile nell'Università di Bologna; NICOLETTA NICOLA, presidente “Progetto Donne e Armi”; GIUSEPPE SIMONELLI, vice questore vicario della Questura di Forlì-Cesena; SARA SAMORì, assessora allo Sport Comune di Forlì; CRISTINA CESCHEL, cacciatrice; ALESSANDRA MORO, campionessa di tiro dinamico sportivo; VITTORIO BALZI, esperto balistico e sulla sicurezza nel maneggio delle armi; ROBERTO FABBRI, presidente Libera Caccia Emilia Romagna; PAOLO SPARVOLI, presidente nazionale Libera Caccia

SERGIO SORRENTINO, presidente nazionale ArciCaccia GIAN LUCA DALL’OLIO, presidente nazionale Federcaccia; STEFANO MERIGHI, presidente Fenaveri Emilia Romagna

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 “Strumenti normativi per la gestione faunistico-venatoria della Regione Emilia-Romagna: lo stato dell’arte del rinnovamento in atto” (sabato 24 novembre ore 17.00)

E’ stato approvato i primi giorni di novembre dall’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna il Piano faunistico-venatorio 2018-2023 della Regione Emilia-Romagna che fissa obiettivi importanti per una corretta gestione della fauna selvatica e della caccia. Per esporlo, comprendere meglio cosa cambierà e cosa verrà confermato, interverranno: ELIO VITTORIO MANDUCA, responsabile Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca Regione Emilia-Romagna; GIORGIO LOMBARDI, coordinatore ATC Forlì-Cesena; MANUELA RONTINI, consigliera Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna - presidente della Commissione “Territorio Ambiente e Mobilità”; MASSIMILIANO POMPIGNOLI, consigliere Assemblea legislativa Regione Emilia-Romagna - Componente della Commissione "Territorio, ambiente, mobilità"; ROBERTO FABBRI, presidente regionale Libera Caccia; STEFANO MERIGHI, presidente Fenaveri Emilia Romagna

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 “Dai prodotti del sottobosco alla gestione della carne di selvaggina” (domenica 25 novembre ore 16.30)

Alla scoperta dei sapori e odori del sottobosco, quella parte dell’ambiente boschivo che si sviluppa all’ombra degli alberi ad alto fusto in situazione di scarsa illuminazione ed elevata umidità. E’ in proprio in questi luoghi

 

che nascono sapori, profumi, colori intensi che tradizionalmente influenzano le ricette tipiche del nostro territorio. Oggi si importa molta selvaggina da altri paesi, quando le carni locali sono anche di maggior pregio. Da qui la necessità di creare una filiera della selvaggina del territorio certificata, portando sulle tavole prodotti sicuri. In questo contesto la figura del cacciatore assume un ruolo fondamentale in quanto sono sue le prime manipolazioni della selvaggina appena cacciata ed è lui il primo responsabile della salubrità del prodotto cacciato. A tal proposito interverranno: ENZO VALBONESI, responsabile Servizio parchi e risorse forestali Regione Emilia-Romagna; RICCARDO VECCHI, chef; OSCAR TANI, Gruppo Micologico e Botanico “Valle del Savio”; BRUNO BISERNI, presidente Gal L’altra Romagna; VALERIO ROCCALBEGNI, sindaco di Modigliana; LIVIANA ZANETTI, assessora al turismo del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole; BRUNO GURIOLI, Libera Caccia; ROBERTA MARCHI, fotografa naturalista; GIORGIO LOMBARDI, coordinatore ATC Forlì-Cesena; CHRISTIAN MAFFEI, vice presidente nazionale Arcicaccia

CON LA SCUOLE SI PARLERA’ DI AMBIENTE E BIODIVERSITA’

La vita all’aria aperta è anche scoperta della flora e della fauna e consapevolezza delle criticità a cui il nostro ecosistema è continuamente esposto. Solo attraverso un’educazione alla responsabilità si potranno preservare gli ambienti naturali che ci circondano. E’ per questo motivo che “Caccia & Country Fishing Expo” ha deciso di dedicare un intero padiglione a questo aspetto collaborando fattivamente con il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, il Parco delle Foreste Casentinesi e la Regione Emilia Romagna, portando in fiera il PalaEremita.

Qui, si terranno videoproiezioni di suggestive immagini e filmati straordinari sulla biodiversità animale e culturale del Parco Nazionale. Grazie alla Fiera Forlì diventa una nuova tappa di un tour partito nel 2017, e che si concluderà nel 2020, studiato per far conoscere l’importanza della conservazione della biodiversità animale e vegetale che caratterizza gli ecosistemi forestali ed acquatici. Entomologi e volontari racconteranno i segreti e guideranno alla scoperta delle 4 specie di insetti oggi a rischio estinzione, ma non mancheranno anche approfondimenti dedicati al lupo e agli anfibi.

 

INFORMAZIONI E SERVIZI

Caccia & Country Fishing Expo è in programma il 23 -25 novembre 2017 presso la Fiera di Forlì , in via Punta di Ferro n° 2 – 47122 Forlì (FC)

Orario:

-       venerdì 23  novembre 2018 dalle 15,00 alle 19,00 (chiusura biglietteria ore 18,30)

-       sabato e domenica 24 - 25 novembre 2018 dalle 9,00 alle 19,00 (chiusura biglietteria ore 18,30)

 

 Costo d'ingresso:

-       biglietto intero € 12,00

-       biglietto ridotto € 10,00 (per i possessori di licenza di caccia  e per tutti coloro che si presenteranno alle casse con la    riduzione  scaricabile dalla sezione "SCARICA LA RIDUZIONE")

-       biglietto ridotto € 8,00 (invalidi, militari e ragazzi 8-14 anni)

-       biglietto gruppi € 8,00 (min.20 pax con richiesta di prenotazione anticipata)

-       ingresso gratuito per i bambini fino agli 8 anni

PREVENDITA ONLINE

-       biglietto on.line intero € 11,00 (più costo della prevendita)

-       biglietto gruppi (min.20 pax) € 8,00 (più costo della prevendita)

 

 
Accesso ai cani

E' consentito solo se a guinzaglio e dotati di museruola o con apposito trasportino, eccezion fatta per i cani al servizio di persone disabili.

 

Il nostro Staff è sempre a disposizione per informazioni e supporto alla Vostra visita in fiera, telefonicamente: +39 0543.1991928 via mail: info@fieraforli.it

http://www.cacciaecountry.it/

 

Mobirise
Indirizzo

Via Punta di Ferro, 2
47122 Forlì
P.IVA/C.F. 02377040403 

Contatti

Email: commerciale@fieraforli.it                     
Telefono: Tel. +39 0543 1991928